ULTIME NEWS

#Livorno: dal 3 giugno al 9 luglio interventi alla rete fognaria del lungomare. Scopri le modifiche alla viabilità.

Dal 3 giugno al 9 luglio, salvo imprevisti, ASA sarà al lavoro sul collettore di fognatura nera posto lungo il viale  Italia nel tratto compreso tra l’ingresso dell’ex Caprilli e piazza Mazzini. L’intervento sarà svolto in varie fasi per ridurre i disagi alla viabilità e prevede manutenzioni ordinarie e straordinarie per continuare a garantire al sistema il mantenimento delle funzionalità e salvaguardare di conseguenza la balneazione. Attraverso la manutenzione ordinaria sarà possibile migliorare il deflusso dei reflui nella rete fognaria.
Per la manutenzione straordinaria sarà impiegata, come nei precedenti interventi realizzati sulla fognatura a servizio del lungomare, la tecnologia senza scavo (no-dig), che permette di rinnovare dall’interno alcuni tratti di tubazione con l’inserimento di una resina epossidica termoindurente.
Tale tecnologia oltre ad essere molto rapida economica ed efficace, consente di limitare l’impatto del cantiere sulla viabilità, salvaguardando anche il manto stradale e la segnaletica orizzontale.

Per consentire lo svolgimento delle attività del cantiere in condizioni di sicurezza saranno istituiti:

1) il divieto di sosta con rimozione forzata in viale Italia (lato civici dispari) nei tratti di volta in volta interessati dai lavori compresi tra i civici 201 – 303;

2) il divieto di transito in viale Italia nel tratto di corsia con direzione di marcia sud – nord compreso tra il civico 201 e l'intersezione con piazza Modigliani (corsia che costituisce il collegamento di via Corsica con viale Italia);

- il doppio senso di marcia nella corsia parallela alla suddetta;

- il divieto di sosta con rimozione forzata su entrambi i lati in viale Italia nel medesimo tratto di cui al paragrafo 1;

- il limite massimo di velocità, nel suddetto tratto di viale Italia, in 30 km/h;
- il divieto di sosta con rimozione forzata su entrambi i lati nel suddetto tratto di viale Italia;
- il divieto di transito in piazza G.E. Modigliani, in corrispondenza dell'intersezione tra la corsia che costituisce il prolungamento di via M. Corti e il viale Italia;
- il doppio senso di marcia nel tratto rimanente della suddetta corsia, con relativa istituzione del divieto di sosta con rimozione forzata (lato destro secondo il senso di marcia) e nella corsia di piazza Modigliani compresa tra via Magg. Corti e via Malta;
- il dare precedenza nella corsia di piazza Modigliani che costituisce il prolungamento di via Magg. Corti in prossimità dell'intersezione con via Magg. Corti (per i veicoli che percorrono - secondo il temporaneo doppio senso di marcia di cui sopra – la corsia con direzione viale Italia - via magg. Corti);
- il divieto di sosta con rimozione forzata nella piazza suddetta limitatamente all'abrogazione dei due (2) spazi di sosta per i veicoli al servizio delle persone disabili ivi presenti;
- lo spostamento dei medesimi spazi in adiacenza alla corsia di piazza Modigliani che costituisce il prolungamento di via Corti;
- il divieto di sosta con rimozione forzata in piazza Modigliani nella corsia che costituisce il prolungamento di via Corsica, in prossimità dell'intersezione con viale Italia, limitatamente all'abrogazione di n. 4 (quattro) spazi di sosta a pagamento gestiti da Tirrenica Mobilità - Società Cooperativa;
- l'abrogazione delle fermate bus presenti in viale Italia all'altezza di piazza Modigliani (corsia con direzione di marcia nord – sud e corsia con direzione di marcia sud – nord);
- lo spostamento delle suddette fermate nelle seguenti ubicazioni: in viale Italia all'altezza del civico 197 in corrispondenza dello spazio per bus turistici (da riservare alle sole linee CTT) e in viale Italia fronte intersezione con via Del Moro per m.l. 36, con relativa istituzione di divieto di sosta con rimozione forzata.

3) il divieto di sosta con rimozione forzata in viale Italia nei tratti di volta in volta interessati dai lavori compresi tra piazza Modigliani (corsia lato nord che costituisce il prolungamento di via Corsica) e il civico 185;
4) il divieto di transito in viale Italia nel tratto di corsia con direzione di marcia sud – nord nel tratto compreso tra il civico 185 e via del Forte dei Cavalleggeri;
- il doppio senso di marcia nella corsia parallela alla suddetta;
- il divieto di sosta con rimozione forzata su entrambi i lati in viale Italia nel medesimo tratto di cui al paragrafo 1;
- il limite massimo di velocità, nel suddetto tratto di viale Italia, in 30 km/h;
- la direzione obbligatoria diritto per i veicoli che percorrono viale Italia in direzione nord – sud, all'altezza dell'intersezione con via del Forte dei Cavalleggeri.

5) il divieto di sosta con rimozione forzata in viale Italia nel tratto compreso tra via del Forte dei Cavalleggeri e il civico 141;
6) il divieto di transito e di sosta con rimozione forzata in viale Italia nel tratto compreso tra i civici 133 – 141 nella corsia con direzione di marcia sud – nord;
- le linee di Trasporto Pubblico Locale, unitamente ad altre tipologie di flusso veicolare, che abitualmente percorrono la corsia sopraindicata, dovranno osservare il seguente itinerario alternativo: via del Forte dei Cavalleggeri, via Carlo Meyer;
- il divieto di sosta con rimozione forzata su entrambi i lati, per m.l. 20, in via del Forte dei Cavalleggeri a partire dall'intersezione con via C. Meyer (in direzione di viale Italia) e in via C. Meyer a partire dall'intersezione con via del Forte dei Cavalleggeri.
- il limite massimo di velocità, nel suddetto tratto di viale Italia, in 30 km/h;

7) il divieto di sosta con rimozione forzata in viale Italia, corsia lato est, nel tratto compreso tra il civico 133 e piazza Orlando, in piazza Orlando, in corso Mazzini nel tratto compreso tra il civico 353 e piazza Orlando nei tratti di volta in volta interessati degli interventi;
8) il restringimento di carreggiata nei tratti stradali di cui al paragrafo 7).
- il limite massimo di velocità, nei suddetti tratti di viale Italia, in 30 km/h.

IMG 5545


numeri di emergenza

emergenza acqua

emergenza gas

Back to top